Verona minor Hierusalem

Verona minor Hierusalem

pubblicato in: Visitare | 0

Non molti sanno che Verona minor Hierusalem è l’appellativo con cui fu conosciuta la città in passato.
Questo termine venne ripreso nel 1474 e si rifà a una tradizione che risale all’arcidiacono Pacifico. Egli fu il primo a organizzare questi luoghi in un progetto urbanistico e a chiamare per primo Verona minor Hierusalem.
I primi pellegrini veronesi di ritorno dalla Terra Santa, vedevano in alcuni scorci di Verona qualcosa che ricordava loro ciò che avevano appena visitato. Lì costruirono quindi dei luoghi di culto. Con il passare del tempo, molte chiese hanno cambiato nome facendo perdere questa memoria.

Le chiese coinvolte in questo percorso erano otto:

1) San Rocchetto che ricordava il luogo della crocifissione, il Golgota. Qui i pellegrini di ritorno dalla Terra Santa eressero tre croci e un sepolcro. Oggi i resti più antichi rimasti sono del XIV secolo. Il simbolismo del sepolcro è rimasto all’interno della chiesa e nel nome del monte su cui è eretta che è Cavro, contrazione di Calvario.

sanrocchetto_verona
Credits immagine: http://www.famigliacristiana.it

 

2) Santa Maria di Nazareth, che ricorda l’evento dell’annunciazione. Eretta al di fuori delle mura delle città, sappiamo che risale almeno al 876 d. C. Si trovava di fronte a una chiesa dedicata all’Arcangelo Gabriele e vicina alla fontana del ferro, in una situazione topograficamente simile a quella della Nazareth in Terra Santa.

santamariadinazareth_annunciazione_verona
Credits immagine: http://www.famigliacristiana.it

 

3) Santa Maria di Betlemme, oggi San Zeno in Monte, che ricorda la nascita di Gesù.
Uno dei più affascinanti esempi di architettura romanica a Verona. Il luogo dove sorge la chiesa era un tempo ai margini della città, lungo la via Gallica. Nel 805 l’edificio venne ingrandito e venne annesso anche un monastero. Seguirono altri lavori di ricostruzione e ampliamento anche nel 1200, nel 1300 e nel 1500.
Con l’arrivo di Napoleone, la struttura fu saccheggiata, e successivamente, con gli austriaci, nel 1806, divenne parrocchiale.

sanzenoinmonte_santamariadibetlemme_verona
Credits immagine: http://www.famigliacristiana.it

 

4) La chiesa del S. Sepolcro, oggi Santa Toscana, che ricordava appunto il sepolcro di Gesù. Una delle chiese più antiche di questo percorso sorgeva vicino alla porta del S. Sepolcro fin dal 1037. Qui vi era un piccolo ospedale gestito dagli Ospitalieri di San Giovanni e il cimitero dei benedettini di San Nazaro.

santatoscana_santosepolcro_verona
Credits immagine: http://www.famigliacristiana.it

 

5) Santissima Trinità in Monte Oliveto che ricordava il Monte degli Ulivi. E’ stata eretta su un monte chiamato Oliveto per la sua presenza di Olivi ricordava l’omonimo monte a Gerusalemme.

santissimatrinita_monteulivo_verona
Credits immagine: http://www.famigliacristiana.it

 

6) La chiesa dei Santi Siro e Libera come memoria del cenacolo. La leggenda vuole che lì San Siro celebrò la prima messa a Verona. Nel 1517 la chiesa divenne sede di una Confraternita che riuniva nomi illustri di Verona.

sansiroelibera_cenacolo_verona
Credits immagine: http://www.famigliacristiana.it

7) La chiesa di Santa Maria in Organo ricorda l’entrata di Gesù a Gerusalemme. In essa è custodita la muletta, una statua di legno del XII-XIII secolo che raffigura Gesù in groppa a un asino. Questa veniva portata in processione la domenica del Palme.

santamariainorgano_entratagesugerusalemme_verona
Credits immagine: http://www.famigliacristiana.it

 

8) La chiesa di Sant’Elena ricorda il ritrovamento delle prime reliquie. La chiesa di Sant’Elena si trova alla sinistra dell’edificio della cattedrale, e affaccia sopra un piccolo cortile con un caratteristico porticato. Essa sorge sulle fondamenta di una basilica della prima metà del IV secolo, cioè l’epoca del vescovo Zeno. Il nucleo originario della chiesa è dell’813, ma come molte altre chiese della città venne gravemente danneggiata dal disastroso terremoto del 1117. Venne celermente ricostruita e nuovamente consacrata nell’anno 1140.

santelena_ritrovamentocroce_verona
Credits immagine: http://www.famigliacristiana.it

 

Queste chiese si trovano al di fuori degli itinerari turistici tradizionali ma meritano sicuramente di essere visitate.

Lascia una risposta

Inserisci il numero corretto *