9 cose da fare a Verona – #3 Salire la scalinata di Castel San Pietro a piedi

9 cose da fare a Verona – #3 Salire la scalinata di Castel San Pietro a piedi

pubblicato in: Muoversi, Visitare | 0

Si sa, la vista di Verona da Castel San Pietro è emozionante, ma arrivarci in auto è facile. Tra le 9 cose da fare a Verona, la terza è sicuramente salire la scalinata che porta al Castel San Pietro partendo da Ponte Pietra.

Attraversiamo il ponte pedonale romano, più volte ricostruito ma fedele al suo disegno originario. Imbocchiamo quindi un piccolo vicolo.
Tra piccoli gruppetti di case colorate si sale il colle e il caos della città si fa più distante.

verona-scalinata-castel-san-pietro

In epoca romana il colle prende il nome di “Monte Gallo” e assume una spiccata funzione religiosa grazie alla costruzione di un tempio. La collina è famosa perché sui suoi pendii è presente il teatro di cui si possono tutt’ora ammirare i resti. D’estate il teatro romano ospita una importante rassegna teatrale all’aperto.
Questo è anche uno degli angoli più suggestivi di Verona.

verona-teatro-romano

Dopo la prima rampa della scalinata, se si prende la parte destra della camminata, si possono scorgere dall’alto i resti del teatro romano.

Proseguendo invece verso sinistra, dopo pochi scalini, si trova un cancello di ferro che vi spalanca le porte a uno spazioso giardino pubblico. Da qui si gode di una bella vista sulla chiesa di San Giorgio e l’ansa del fiume Adige.

verona-parco-castel-san-pietro

Proseguendo la camminata in pochissimi minuti si arriva al piazzale Castel San Pietro.
Il colle è sempre stato considerato un punto strategico della città. Alle già numerose opere di fortificazione si aggiunse il Castello Visconteo, voluto da Gian Galeazzo Visconti.
Nel 1801, con l’arrivo delle armate napoleoniche, la gran parte degli edifici costruiti nei secoli venne distrutta.
La funzione del colle cambia definitivamente con l’arrivo degli austriaci. L’antica chiesa di San Pietro viene distrutta e, per volontà del feldmaresciallo Radetzky, viene edificata una caserma per l’alloggio dei soldati austriaci.
Dal piazzale antistante la caserma potrete notare la particolare conformazione del fiume che con una grande curva racchiude interamente tutto il centro storico.

La vista, infatti, è sicuramente superba e lascia intravedere Verona, quasi a 360°: a sinistra Veronetta, il quartiere degli studenti universitari; l’area residenziale di Borgo Trento verso destra; e il centro storico di fronte a voi. L’Adige scorre maestoso e i campanili delle chiese svettano nel centro cittadino.

verona-vista-castel-san-pietro

verona-vista-castel-san-pietro2

Lascia una risposta

Inserisci il numero corretto *