10 cose da vedere a Verona

10 cose da vedere a Verona

pubblicato in: Muoversi, Visitare | 0

È difficile parlare di Verona in poche parole. Non è neanche facile racchiudere le cose da vedere a Verona in soli 10 punti. Quindi qui vi elenchiamo le 10 cose da vedere assolutamente a Verona, ma se avete un po’ di tempo in più, approfittatene e scoprite anche altre 999 cose da non perdere.

1) Piazza delle Erbe

E’ la piazza più antica di Verona e sorge sopra l’area dell’antico foro romano, il centro della vita politica ed economica.

Il lato nord è occupato dall’antico palazzo del Comune, dalla Torre dei Lamberti, dalla Casa dei Giudici e dalle case Mazzanti.

Il lato ovest, quello più piccolo, è chiuso dal barocco Palazzo Maffei, adornato da diverse statue di dei greci: Giove, Ercole, Minerva, Venere, Mercurio e Apollo. Molte abitazioni conservano resti di pitture a fresco.

Sorge nel lato sud la Casa dei Mercanti (o Domus Mercatorum) a ricordare l’antica funzione di centro politico e commerciale della piazza.

verona_piazza_erbe

2) Piazza Bra

Piazza Bra è la più grande piazza di Verona. Lo slargo della Bra cominciò a tramutarsi in piazza solamente nella prima metà del Cinquecento, quando l’architetto Michele Sanmicheli concluse il palazzo degli Honorij: questo edificio andò a delimitare il lato occidentale della futura piazza.

La Gran Guardia, iniziata dai veneziani nel Seicento e conclusa dagli austriaci nell’Ottocento, andò a delimitare il lato meridionale della piazza, mentre nel 1836 l’architetto Giuseppe Barbieri progettò il margine orientale, dove furono demoliti un ospedale, alcune case e una chiesetta, al posto dei quali sorse la Gran Guardia Nuova, meglio nota come Palazzo Barbieri. Questo, utilizzato inizialmente come caserma dagli austriaci, divenne, in seguito all’annessione del Veneto al regno d’Italia, sede del municipio del Comune di Verona.

verona_arena_piazza_bra

3) Basilica di San Zeno Maggiore

San Zeno fu l’ottavo vescovo di Verona. La basilica a lui dedicata è uno dei capolavori di tutta l’arte romanica in Italia. Tra i secoli IX e XIII, l’abbazia fu il monastero più ricco e potente di Verona. Il monastero fu soppresso dalla Serenissima nel 1770. Agli inizi dell’ottocento ebbe inizio la devastazione degli edifici dell’ex-abbazia.

A fianco della basilica, svetta l’alto campanile che risale, come la torre merlata, al 1045. Sulla facciata spicca il meraviglioso rosone. Il portale in legno è rivestito da 48 preziose formelle bronzee, con scene dell’Antico e Nuovo Testamento e miracoli di San Zeno. Nella chiesa superiore, si notano la statua di San Procolo e una statua marmorea policroma di San Zeno, detta “San Zen che ride”, del XII secolo.

verona_basilica_san_zeno

4) Chiesa di Sant’Anastasia

Posta in una piccola piazza, situata al termine dell’omonimo corso, la medioevale Basilica di Santa Anastasia è la più grande chiesa di Verona.

I lavori per la costruzione della basilica iniziarono  nel 1290 e proseguirono con alterne vicissitudini per quasi due secoli La chiesa venne consacrazione nel 1471. La facciata in cotto, divisa verticalmente in tre sezioni che corrispondono alle navate interne,  è solenne e imponente.

Nel 1954 si svolsero nella chiesa i funerali del futuro santo Giovanni Calabria.

verona_basilica_santa_anastasia

5) Castel San Pietro e il Piazzale

Il Castel San Pietro è un ex edificio militare di Verona. L’edificio sorge sul colle San Pietro, su una spianata in cui, in età romana, si trovava un tempio collegato al teatro romano.

In epoca romana venne costruito un tempio, alla fine del trecento un imponente maniero, edificato dai Visconti e rinforzato durante la dominazione veneziana.

Il castello visconteo continuò a dominare la collina sino al marzo del 1801, quando le truppe napoleoniche lo fecero saltare in aria prima di consegnare la città agli austriaci. Questi tra il 1852 e il 1856 realizzarono la caserma militare che ancora oggi possiamo ammirare.

Dal piazzale antistante l’edificio si può avere un’ampia visuale sulla città.

verona_piazzale_castel_san_pietro

6) Ponte Pietra

Ponte Pietra si trova in uno dei punti panoramicamente più suggestivi di Verona. Nonostante le traversie e i rifacimenti subiti, esso resta uno dei massimi monumenti della Verona romana.

E’ lecito far risalire a prima del 89 a.C. un primo manufatto costruito a cavallo dell’Adige, fra la riva destra e la riva sinistra. Il ponte crollò ripetutamente nel 1007, nel 1153, nel 1232, nel 1239 e nel 1503.

Il 25 aprile del 1945 il ponte minato dai tedeschi in ritirata, fu fatto saltare: rimase in piedi solo il primo arco a destra. Nel 1957 fu posta la prima pietra per la ricostruzione delle arcate distrutte e finalmente, il 7 marzo 1959, fu inaugurato il ponte, a coronamento di una fedelissima ricostruzione.

verona_ponte_pietra

7) Castelvecchio e Ponte Scaligero

Castelvecchio, originariamente chiamato Castello di San Martino in Aquaro, è un castello di Verona attualmente adibito a ospitare il museo civico, è il più importante monumento militare della signoria Scaligera.

Il ponte venne realizzato tra il 1354 ed il 1356 sotto la signoria di Cangrande II della Scala in modo da assicurare alla costruenda rocca di Castelvecchio una via di fuga verso il Tirolo nel caso vi fosse stata una sommossa, evitando così che il fiume diventasse una barriera insuperabile.

verona_ponte_scaligero

8) Torre dei Lamberti

E’ una torre civica medioevale, alta 84 metri, che svetta su piazza Erbe.

La Torre dei Lamberti detiene il primato di edificio storico più alto della città di Verona, seguita dal bianco campanile del Duomo, alto 74,9 metri.

Nel 1295 vi furono collocate due campane: la Marangona suonava l’ora della fine del lavoro per gli artigiani e dava l’allarme in caso d’incendi, mentre il Rengo radunava il consiglio comunale richiamava i cittadini alle armi in caso di pericolo per la città.

verona_torre_dei_lamberti

9) Piazza dei Signori

Piazza dei Signori, conosciuta anche come Piazza Dante, è situata nel centro storico, adiacente a piazza delle Erbe.

La piazza nasce nel medioevo dallo sviluppo dei palazzi scaligeri, ed assume fin dall’inizio funzioni politiche, amministrative e di rappresentanza.

Sulla piazza si affacciano numerosi palazzi di notevole importanza storica e artistica.

verona_piazza_dei_signori

10) Duomo di Verona

La Cattedrale di Santa Maria Matricolare è il principale luogo di culto cattolico della città e sede vescovile. La struttura attuale sorge nel luogo in cui venne edificata, nel IV secolo la prima chiesa cristiana della città.

La costruzione di una nuova cattedrale fu iniziata solo nel 1120, e terminò nell’anno 1187.

verona_duomo

Lascia una risposta

Inserisci il numero corretto *